Osteopatia

L’osteopatia è una terapia manuale complementare alla medicina classica. Tale metodica naturale tratta le varie patologie senza usare farmaci, avvalendosi di un approccio causale e non sintomatico: studia l’individuo nel suo complesso, va alla ricerca della causa di ogni sofferenza che può trovare la sua localizzazione anche in un’altra parte del corpo.

L’osteopatia è indicata per persone di tutte le età, dal neonato all’anziano, dallo sportivo alla donna in gravidanza. Si rivela efficace nel risolvere diversi disturbi che spesso affliggono l’individuo impedendogli di poter condurre una vita serena.

Alcune delle patologie che l’osteopatia tratta 

  • cervicalgie;
  • lombalgie;
  • sciatalgie;
  • artrosi;
  • discopatie;
  • cefalee;
  • dolori articolari e muscolari da traumi;
  • nevralgie;
  • affezioni congestizie come otiti, sinusiti;
  • disturbi ginecologici e digestivi.

Esistono diverse tipologie di tecniche che l’osteopata ha a propria disposizione per curare le disfunzioni del corpo umano:

Trattamento osteopatico generale

applicazioni di particolari manovre di rilasciamento delle articolazioni e dei muscoli. Ha effetti non solo meccanici, ma soprattutto biochimici, in quanto stimola il corretto scambio di fluidi all’interno delle strutture trattate.

Manipolazioni articolari

tecniche dirette che correggono le posizioni spaziali delle articolazioni secondo i loro assi di movimento. Hanno una forte influenza neurologica, oltre che puramente meccanica, in quanto favoriscono l’emissione di corretti impulsi dalle e alle terminazioni della parte trattata.

Manipolazioni viscerali

ristabiliscono la mobilità e la motilità di un organo. Queste tecniche consentono di stimolare l’organo verso una corretta funzione, digestiva, di assorbimento o di espulsione, sia in ambito meccanico sia in ambito biochimico.

Tecniche craniali

agiscono sul movimento di congruenza tra le ossa del cranio, andando ad agire a livello osseo, nervoso, meningeo e del liquor cefalorachidiano. Con queste tecniche si agisce in particolare sulla vitalità dell’organismo, qualità che permette agli esseri viventi di reagire agli eventi di disturbo provenienti dall’ambiente esterno ed interno.